ABBRACCIO DEGLI ANGELI

Alzati ed osa

Ciao a tutti!!!
Oggi vi vogliamo parlare di uno dei nostri argomenti preferiti… il racconto di fallimenti che si sono trasformati in successi!!

Il primo è quello che io, Valeria, amo tanto tanto tanto e non ce la faccio a temermelo fino alla fine!!

E’ la storia del Post It.
Avete presente quei foglietti originariamente gialli che hanno quella colla magica che si stacca e riattacca?
Ecco.. diciamo che non era proprio nelle intenzioni del suo inventore creare un adesivo così!
Spencer Silver, un dipendente della 3M (l’azienda che nel 1930 aveva brevettato lo Scotch) era stato incaricato nel 1968 dalla 3M di creare un materiale adesivo molto potente. Ma non ci riuscì il suo collante aveva la caratteristica di permettere di riposizionare il foglietto di carta cui era stato applicato senza lasciare traccia. Un altra particolarità di questo componente adesivo era il fatto che permetteva al foglio di aderire ad ogni superficie.
Non aveva però realizzato ciò che l’azienda gli aveva chiesto e per questo il prodotto venne chiuso in un cassetto.
Solo nel 1974 il suo collega Arthur Fry pensò di usare quell’adesivo per creare dei segnalibri, mentre guardava un innario in uso nel coro della sua chiesa (lo faceva innervosire il tenere il segno del libro dei canti)
Fry chiese quindi l’autorizzazione a sviluppare questo nuovo prodotto e i primi prototipi furono disponibili nel 1977. Successivamente, tra il 1980 e il 1981, dopo una poderosa campagna il prodotto fu posto in vendita in tutto il mondo. Ed è tuttora un successo!

Un’altra storia che mi piace tanto è quella di Joe Vitale. In ambito di legge dell’Attrazione chi non lo conosce?
Joe è stato uno dei “maestri” del film The Secret. Ma ha avuto un passato da senzatetto e dormiva dove capitava, mentre oggi Joe è un imprenditore e saggista americano, affermato autore di numerosi best seller con più di qualche milione di patrimonio.

Un’altra storia che amo molto è quella di . K. Rowling
La celebre autrice di Harry Potter era una fallita totale: senza lavoro, divorziata, con figlia a carico. E anche quando presentò il suo primo romanzo, Harry Potter e la Pietra Filosofale, a numerose case editrici continuò a esserlo ascoltando numerosi rifiuti. La giovane scrittrice, però, non si arrese e continuò a proporre il libro finché finalmente una piccola casa editrice accettò di pubblicarlo. Oggi è la prima scrittrice miliardaria, nonché una delle donne più influenti di sempre.

Steve Jobs?
Ha fondato la Apple, è stato licenziato dalla Apple, è diventato Amministratore Delegato di Apple.

Che altro dire?
Conosci Thomas Edison? Il papà della lampadina?
Prima di inventare la lampadina tentò migliaia di volte (e per tantissimo tempo) senza successo. Ma non si scoraggiò mai. Edison aveva un approccio mentale fuori dal comune che gli consentiva di non arrendersi mai. Non parlò mai di fallimenti ma solo di tentativi. Molte delle tecnologie odierne più famose sono proprio di Edison.

E di Stephen King, ne vogliamo parlare?
Ha ricevuto almeno 30 rifiuti di pubblicazione del suo primo romanzo, Carrie. A forza di proporre la propria opera alle diverse case editrici trascorreva il suo tempo a fare solo quello. Oggi è uno degli autori più famosi di sempre e non necessita di presentazioni. “Avevo un chiodo nella mia stanza sul quale attaccavo tutti i rifiuti da parte delle case editrici”, – ammise Stephen. Ricevette il suo primo successo quando il chiodo era ormai pieno di carta.

Ecco un altro personaggio che ci piace tanto: Henry Ford. Quest’uomo è l’esempio lampante della persona che non sa cosa significa arrendersi. Per via di tutti i suoi fallimenti fu radiato dall’industria automobilistica. Reputato senza fantasia fu licenziato dalla compagnia nella quale lavorava. Ciononostante Henry non si arrese e continuò a lavorare sodo costruendo la propria strada verso il successo su di numerosissimi fallimenti. Ammise di aver imparato molto dagli errori e furono proprio questi a dargli modo di sviluppare il Modello A, che lo fece divenire ricco e celebre.

E poi…pensa che Einstein non parlò fino a 4 anni e a Walt Disney dissero che non aveva immaginazione .
E ce ne sono tanti altri…Silvester Stallone, Ophra Winfrey, Abram Lincon, Jim Carey…
Capito, vero, cosa intendiamo?

DAI DAI DAI… ALZATI ED OSA!!!!


Con amore

Tossine

Lo sapevi che le tossine emotive generano la stessa risposta fisica delle tossine fisiche?

E’ bene, per tale motivo, utilizzare qualche strategia per alleggerirci e preparaci alla Primavera.

Possiamo lavorare sul corpo fisico con un’alimentazione leggera, oltre ad assumere tisane (tarassaco, carciofo, cardo mariano) che possono aiutare il fegato a depurarsi e metabolizzare al meglio alimenti ma anche rabbie, che intossicano fortemente il corpi sottili.

Molto utile anche un massaggio, in particolare il massaggio ayurvedico, che andando a lavorare sui canali energetici disintossica a tutti i livelli ripristinando il corretto equilibrio energetico.

Un valido aiuto può arrivare anche dagli oli essenziali: l’olio essenziale di lavanda, da utilizzare in un diffusore ma anche diluito in olio vettore (mandorle, girasole, sesamo) e utilizzato su polsi e dietro le orecchie come un profumo, purifica e rilassa al tempo stesso. Applicato nello spazio tra le sopracciglia (3° occhio, 6° chakra) con motiventi rotatori purifica l’energia dei pensieri ripetitivi e facilita la connessione con una maggiore spiritualità.

Tra i cristalli, ricordiamo che tutti i quarzi purificano e disintossicano i corpi sottili. Il più importante, nel senso che agisce più ad ampio spettro e può essere considerato il “Jolly” dei cristalli, il quarzo ialino o cristallo di rocca. Tenuto in pasca o utilizzato come ciondolo, esplica la sua azione purificatrice a tutti i livelli innalzando le nostre vibrazioni, rendendoci quindi più aperti ad una spiritualità più ampia e allontanandoci da sterss e preoccupazioni.

Possiamo inoltre scegliere di focalizzarci sul QUI E ORA, senza dare spazio a pre-occupazioni che appesantiscono i nostri pensieri e le noste emozioni.
Vivere nel presente aiuta a focalizzarsi meglio sugli obiettivi senza essere travolti dalle paure e dai pensieri ripetitivi.

E se vuoi una pulizia energetica scrivi SI in fondo alla pagina e te la facciamo con piacere, utilizzando VirtualMind.

Un luminoso abbraccio

Valeria

Grazie a un contrattempo…

Grazie a un contrattempo, la mia giornata è stata diversa da quanto avevo preventivato.

Diversa dalla solita routine quotidiana.

Dico grazie perché dopo questo contrattempo mi sono trovata a valutare cosa si poteva fare per contrastare gli effetti del contrattempo.

Le scelte erano diverse e tutte logiche. Ma tutte le scelte logiche mi sembravano strette …ed erano solo un tentativo di “adattarsi” ad una situazione non scelta.

Io ho deciso di cambiare le carte e prendere una decisione inconsueta.

E grazie a questa decisione, di rompere schemi prefissati, ho passato una bellissima mattinata a Superga in mezzo ad un’energia meravigliosa a fare lavori strong su traumi e subconscio.

Lo so che sai che il caso non esiste. E quando capita qualcosa c’è sempre un motivo.

Ma stavolta ti propongo una visione più ampia.

E’ sempre una tua scelta, quella di vedere in un cambiamento, anche non voluto, una splendida opportunità!!!!

E se fai scelte inconsuete.. anche i risultati lo saranno!!!!!!

E, come sempre, so che se stai leggendo questo un motivo c’è!!!!

Buona serata

Valeria

A volte l’acqua…

A volte l’acqua di rete ha un’energia

bassissima.. soprattutto quella che deriva dalla depurazione di un fiume grande.

Il fiume porta con se’, oltre alle sostanze chimiche disciolte o sospese, anche la memoria degli scarichi (immaginiamo gli scarichi domestici, quelli industriali, l’umanita’ che spesso e’ sfruttata in questi ambiti, il dilavamento stradale…). I vari processi di depurazione aiutano ripuliscono la parte fisica ma aggiungono energie basse.. senza entrare nei dettagli, sia i microorganismi eventualmente utilizzati sia i prodotti chimici portano memorie ed energie proprie che vengono trasmesse all’acqua.

Nulla di allarmante, l’abbiamo bevuta per anni e siamo stati bene per cui possiamo continuare a farlo se vogliamo.. non voglio creare falsi allarmismi.
Quello che voglio trasmetterti e’ dare qualche idea veloce ed efficace per cambiare lo stato energetico del liquido.

Un modo pratico e veloce e’ scrivere una frase positiva su un foglio e mettere il foglietto sotto la bottiglia. Basta anche solo un cuore… il risultato e’ spettacolare. L’energia cambia immediatamente e basta una mezz’ora perche’ il processo sia completo. Se fai reiki o discipline energetiche puoi controllare…  il risultato e’ bellissimo. In commercio esistono anche filtri a forma di cuore. Puoi anche procurarti una bottiglia con disegni di cuori o decorarla  tu stesso (possibilmente un giorno in cui ti senti gioioso e amorevole così dai un’ulteriore carica energetica positiva).

Scelto l’abito adatto per iniziare la settimana?

Scelto l’abito adatto per iniziare la settimana? Quanta cura mettiamo nello scegliere l’abbinamento giusto in modo che ci faccia sentire a nostro agio?
E allo stesso modo che abito mentale abbiamo scelto per oggi? O pensiamo che il nostro stato d’animo sia frutto di eventi esterni e non si possa cambiare?

Facciamo questo gioco…immaginiamolo come un vestito. Come si sento oggi? Cosa provo?

Gioia? Stupendo, mi va a pennello e mi fa stare bene!

Noia? mmmm.. Stiricchia un po’ qua e un po’ la’… lo tengo ancora un momento mentre valuto qualcosa di piu’ adatto.

Tristezza per una giornata grigetta? Mah… forse non mi serve granche’.. magari mi metto qualcosa di piu’ allegro.

Ansia da inizio settimana? Uhm magari mi tengo la parte che mi sprona e mi motiva ma tolgo gli orpelli che me la rendono pesante e non mi servono!

Arrabbiato? Provo rabbia? Beh questo mi fa stare decisamente male… l’ho portato un po’ poi pero’ tira e stringe da tutte le parti. Mi e’ servito un pochino ma adesso e’ il momento di toglierlo e.mettere qualcosa che mi stia meglio. Ecco, magari leggerezza! O accoglienza. O gioia!

E posso continuare all’infinito.. posso cambiare qualsiasi emozione che non mi faccia stare bene come se fosse un vestito!
Il trucco sta nel non identificarsi nell’emozione ( “provo rabbia” invece di “sono arrabbiato”).. e se la provo e non mi sta bene la cambio, come un vestito.

Buona settimana con un abbraccione caldo!!!!

Raggio di sole

Un solo raggio di sole e’ sufficiente per cancellare milioni di ombre” (San Francesco d’ Assisi).
Essere arrabbiati non serve. Essere pessimisti non serve. Essere abbattuti non serve. Essere negativi non serve.
Illuminare e illuminarsi… questo si. Questo serve davvero.
Essere consapevoli della propria grandezza e meraviglia, ed aiutare le persone intorno a noi. Si, serve. E tanto.
Cosa scegliamo oggi? Stare nelle ombre o essere noi stessi un raggio di sole?
E’ SEMPRE una questione di scelta. SEMPRE.
Ricordatelo!

Amore Amore Amore.

Nonsoloinnamorati…l’Amore va condiviso e lasciato fluire, sempre.
E’ una magia… piu’ lo condividi e piu’ si moltiplica.
Condividiamolo in abbondanza… anche e soprattutto con chi non conosciamo!!!
Perchè l’Amore ha una frequenza bellissima e farla circolare fa stare meglio noi e le persone che ci sono accanto!!!
Ti sembra impossibile?!?
Prova!
Ama davvero qualcosa o qualcuno… senza chiedere nulla in cambio!!!
Fallo fluire!
Permetti al tuo cuore di colmarsi di amore puro e incondizionato..e donalo!
A mani piene… anzi a cuore pieno!!!!
E a braccia aperte!!
Sei una persona amorevole.. .non permettere mai a te stesso di dubitarne!!!
Vai e dona il tuo amore!!! Ti avverto… può creare dipendenza.
Quando abitui il tuo cuore ad amare, senza aspettative e per il puro gusto di farlo… diventa un’abitudine della quale non farai più a meno!
Però e’ un’abitudine bellissima e fa benissimo!!!!

Il perdono

Il perdono e’ la protezione piu’ potente, perche’ quando dici a qualcuno ” Ti perdono”,significa che non accetti piu’ alcuna energia negativa proveniente da lui”. (V. Stibal, ideatrice del Thetahealing)

Oggi proponiamo un’attivita’ sul perdono.

Il perdono ha un’energia potentissima. Così potente da spazzare energeticamente qualsiasi ostacolo. E per potere consentire il massimo beneficio deve essere sincero e compassionevole… per questo motivo spesso non è sufficiente dirsi che perdoniamo qualcuno ma e’ utile un approccio energetico .

Troppo semplice per essere efficace? Bene.. e’ solo una nostra convinzione depotenziante. Possiamo immaginare che ci sia un interruttore da “per essere efficaci i lavori devono essere duri e difficili” a “posso apprendere con facilita”.

E ora… al lavoro!

Chiudi gli occhi, rilassati e fai tre respiri profondi.

Immagina un vasto spazio aperto, luminoso e rilassante.

In questo spazio visualizza davanti a te la persona con cui hai un sospeso o dalla quale ti sei sentito ferito, e immagina di parlarle e spiegarle in quale modo ti ha ferito e cosa ti ha fatto. Osserva la sua reazione mentre gli dici che la perdoni per quello che ha fatto.

Se nella tua visualizzazione la persona ti sembra dispiaciuta significa che prova rimorso, e prendendone coscienza l’energia del perdono ti permette di provare compassione per lei e andare oltre la barriera che si e’creata tra voi.

Se invece scompare andando in cenere significa che non ha ancora appreso la lezione, ma questa e’ una sua liberta’ e non influisce sul tuo libero arbitrio.

In modo analogo se la persona tace significa che la lezione che quella persona doveva mostrarti non si e’ ancora conclusa.

In tutti i casi puoi visualizzare un fascio di luce bianco- dorata che  entra in te dalla sommità del capo, arriva al cuore per nutrirsi dell’energia rosata della compassione , fluisce attraverso le braccia fino alle mani che sono poste una di fronte all’altra e forma  una palla.. Ora puoi  farne dono alla persona. Non importa se lo accetta o no, tu glielo hai donato.

E poi prendi un’altra sfera rosa e dirigila verso te stesso. Perdonati per aver pensato pensieri poco belli nei confronti di quella persona. Perdonati per esserti concesso di provare questi pensieri e di esserti concesso questa situazione.

E ancora.. se ritieni puoi chiedere tu perdono a quella persona. E vedi qual’e’ la sua reazione. Spiegale la situazione ed il tuo punto di vista, e abbracciala, se vuoi.

Questo esercizio va fatto per una persona alla volta. Per quanto semplice, ha una potenza incredibile.

Siate aperti ai miracoli in merito, perche’ possono accadere!!!

Semplice, veloce… “easy”.

Valeria

Lezioni di Nirvana

Benvenuti in questo nuovo blog!!!!

 

La finalità è quella di dare un “valore aggiunto” utile a mantenere il nostro naturale stato di benessere. Benessere inteso come equilibrio di mente, corpo ed anima.

 

Ed ecco i primi spunti di riflessione!!!!!! Buona lettura!!!!!!

 

Lezioni di Nirvana

 

1.“Se vuoi cambiare gli effetti cambia le cause. La vita risponde. Sempre”(M. Gramellini) e ancora “Follia è fare le stesse cose aspettandosi un risultato diverso”(A.Einstein)

Prerequisito per il cambiamento: la voglia di cambiare o migliorare. Poco da commentare.. nessuno ci obbliga a cambiare la situazione. Magari ci sta bene così. O CREDIAMO di non avere alternative.

Quante volte abbiamo risposto con un “Si, ma..” a chi propone qualche strategia lale nostre piccoli grandi difficoltà?

Se per qualcuno non esistono problemi  ma solo soluzioni (frase citata anche da J. Lennon), per qualcuno è vero l’esatto contrario. Non esistono soluzioni ma solo problemi . Va bene così, non te l’ha mica prescritto il dottore di cambiare la tua situazione. E se anche fosse potresti anche non acconsentire. E’ una tua scelta. Ma se vuoi migliorare la tua realtà puoi farlo. TE LO MERITI.

2.E per cambiare comunque a volte basta proprio poco..  basta cambiare la  PROSPETTIVA di poco e cambia il panorama. Per  cui spesso è piu’ facile e divertente di come puo’ apparire.

  1. Prendiamo tempo x noi stessi . A volte siamo così presi dalle vicende personali, lavorative, familiari che sembra improponibile. Ma poi scopriamo che difficilmente capita un cataclisma se ci prendiamo 10 minuti per noi.al limite una camicia stirata in meno. NOI SIAMO QUANTO DI PIU’ BELLO E SACRO ABBIAMO E MERITIAMO almeno 10 minuti per noi (anche un’ora o piu’, eh!) . e se pensi non sai possibile torna al numero 1.
  2. Depurarsi . Se possibile anche dal punto di vista fisico… ognuno di noi sa cosa lo inquina e cosa no. Inutile che vi parli di quanto l’alcool abbassi la nostra lucidità e la capacità di percezione o il fumo ci sporchi da dentro.. .. ognuno di noi lo sa e sappiamo anche che in certi momenti ne cerchiamo il sostegno. .  l’importante È sapere che se ne può fare a meno e ci fa bene.

Quello che intendevo è disintossicarsi a livello fisico e mentale .

Rabbie invidie , gelosie , rancori… tutte emozioni legittime ma che ci sporcano proprio tanto.

Puliamo. Possiamo immaginare di sfilarle semplicemente via.. lasciarle andare e liberare le persone ad esse correlate.

Liberi tutti!!!

  1. E sempre in tema di libertà.. possiamo anche liberarci da legami che sentiamo come un vincolo, anche se in molti casi sono legami belli. Amici , figli, partner, colleghi, genitori.. E se non sono belli a maggior ragione.

Possiamo immaginare un cordone che ci unisce all’altra persona che viene visualizzata di fronte, un nastro che comprende anche la zona del cuore e dello stomaco. Con un paio di forbici dorate recidiamo il nastro e riponiamo dentro di noi il pezzo di moncone, mentre visualizziamo l’altro capo che

Viene ancorato ad una fascia molto luminosa. In questo modo ogni legame sarà piu’ sano e libero.

  1. Eliminare i DEVO.

Bello scoprire come sostituendo una parola ci fa sentire  piu’ leggeri!!

Invece di DEVO posso usare POSSO, MERITO, SONO LIBERO DI , SAREBBE BENE. .o semplicemente enunciare la frase come un dato di fatto.

Ad esempio la frase “devo andare a pagare la bolletta “ diventa “Vado a pagare la bolletta”.

Nel caso di un DEVO viviamo come un obbligo la vicenda, nel secondo caso il nostro inconscio la vive come una scelta. E ci fa sentire piu’ leggeri.

  1. BASTA  con i pensieri ripetitivi legati al passato!

Soprattutto legati ai SE.

“E se mi avesse detto, e se mi avesse fatto, e se fosse andata diversamente, e se avessi saputo..”

Eh, non lo hai fatto! E allora’ puoi tornare indietro e cambiare il fatto accaduto? Se si bravissimo… fallo e poi insegnami, io imparo volentieri! In caso contrario quanto tempo hai speso a rimuginare sul tuo passato? Quanto ne vuoi continuare a spendere?

Vivere nel passato non ti serve.

Segnatelo pure. Sii grato al passato perché ti h reso la meravigliosa persona che sei , pero’ tu vivi  ADESSO. goditi il presente e vivi il QUI ED ORA.

Non ce la fai a lasciare andare il passato? Vai ai passi 4 e 5. E se pensi “Si, ma..” vai al passo n.1.

  1. E li mi ha detto, e lui mi ha fatto, e io cosa gli ho fatto per meritarmi questo, e perché ce l’ha con me…”Ci avete fatto caso? sempre la MIA persona come protagonista principale.

Pe NOI STESSI siamo al centro del mondo.. ma per gli altri non è così.

Se per ME una persona si è comportata in un modo che non comprendo, POSSO evitare di pensare che è CAUSA mia e capire che quella persona aveva i suoi  motivi ed i suoi punti di vista per comportarsi così (vedi punto n.2) E magari comprendere le sue carenze che l’hanno portata ad assumere quel comportamento.

Ma sono questioni SUE.

  1. Segue punto n.8

La maggior parte delle colte c’è carenza di AMORE.

Non ci sentiamo amati. Da noi stessi, dall’Universo, dalla vita, dall’altra persona, da DIO. Pe cui mandiamo un pensiero d’Amore Incondizionato e sincero alla persona con la quale abbiamo un conflitto o comunque una questione aperta. Un vaff… puo’ essere liberatorio ma un pensiero d’amore è molto piu’ efficace!!

  1. Tolleranza, tolleranza, tolleranza. E rispetto del libero arbitrio e dei punti di vista altrui.

Il concetto di giusto e sbagliato è soggettivo.. inoltre spesso capita anche a noi di sbagliare o di cambiare idea. Pertanto ci a stare meglio evitare di giudicate ma anche solo valutare idee e azioni diverse dalle nostre, rispettando scelte diverse dalle nostre.

E mandiamo un pensiero d’amore che non guasta mail!

  1. Vivere Easy! Prendiamo le cose con leggerezza… una delle cose più importanti che ho imparato negli ultimi anni. Non c’è niente che valga la pena prendere troppo sul serio. Fa solo male a noi e alla salute, la nostra  e quella altrui.  E questa  è una cosa da scrivere a caratteri CUBITALI!!!